L'ELEVATO CONSUMO DI VERDURA E FRUTTA PUO' RIDURRE IL RISCHIO DI CANCRO AL SENO, IN PARTICOLARE I TUMORI AGGRESSIVI.

Pubblicato il 26/07/2018

Le donne che mangiano una grande quantità di frutta e verdura ogni giorno possono avere un rischio più basso di cancro al seno, soprattutto di tumori aggressivi, rispetto a quelli che mangiano meno frutta e verdura, secondo un nuovo studio condotto da ricercatori del Dipartimento di Salute Pubblica dell' Università di Harvard (nota 1). Nelle loro scoperte, le verdure crocifere come i broccoli e le verdure gialle e arancioni hanno avuto un'associazione particolarmente significativa con il rischio più basso di cancro al seno. Sebbene studi precedenti abbiano suggerito un'associazione, essa non era così significativa, in particolare per sottotipi aggressivi di cancro al seno. Inoltre la forza di questo nuovo studio sta nel numero dei partecipanti: decine di migliaia. Questa ricerca fornisce il quadro più completo dell'importanza di consumare elevate quantità di frutta e verdura per la prevenzione del cancro al seno. Lo studio è stato pubblicato online il 6 luglio 2018 sull'International Journal of Cancer. I ricercatori hanno analizzato questionari sulla dieta presentati ogni quattro anni dai partecipanti allo studio Nurses’ Health Study (88.301 donne, a partire dal 1980) e dallo studio Nurses’ Health Study II (93.844 donne, a partire dal 1991). I dati su altri potenziali fattori di rischio di cancro al seno come età, peso, fumatrice/non fumatrice e storia del cancro familiare sono stati presi da questionari biennali. Hanno scoperto che le donne che mangiavano più di 5,5 porzioni di frutta e verdura ogni giorno avevano un rischio inferiore al 11% di cancro al seno rispetto a quelle che mangiavano 2,5 porzioni o meno. (Una porzione è definita come una tazza di verdure a foglia cruda, mezza tazza di verdure crude o cotte, o mezza tazza di frutta tritata o cotta.) Per scoprire se i benefici del consumo di frutta e verdura differiscono tra i vari tipi di tumori al seno, i ricercatori hanno condotto analisi sui recettori ormonali e del sottotipo molecolare. Hanno scoperto che un maggiore consumo di frutta e verdura era particolarmente associato a un minor rischio di tumori più aggressivi (ER-negativi, HER2-enriched, e basal-like). Il lavoro precedente di questo gruppo di ricerca ha collegato il rischio ridotto di cancro al seno con un maggiore apporto di fibre, ma i benefici di frutta e verdura trovati in questo studio sembrano essere indipendenti dal loro contenuto di fibre, secondo i ricercatori. Ciò suggerisce che i costituenti di questi alimenti, come gli antiossidanti e altri micronutrienti, possono anche essere importanti nel ridurre il rischio di cancro al seno. Una dieta ricca di frutta e verdura è associata a molti altri benefici per la salute, ma questi ultimi risultati possono fornire ulteriore impulso alle donne per aumentare l'assunzione di frutta e verdura. Lorenzo Del Moro 26/07/2018 NOTE (1) "Fruit and vegetable consumption and breast cancer incidence: Repeated measures over 30 yearsof follow-up" Int J Cancer. 2018 Jul 6 Informazioni sull'autore Lorenzo Del Moro è uno studente all'ultimo anno del Corso di studi in Medicina e Chirurgia. Dopo aver terminato il Liceo Scientifico Giosuè Carducci inizia a interessarsi ed appassionarsi di Prevenzione delle malattie e Longevità in Salute. Da circa sei anni, oltre a studiare Medicina e Chirurgia, porta avanti la sua passione attraverso lo studio della sana alimentazione, dello Yoga, del movimento e della meditazione. Da oltre un anno frequenta il Master di Specializzazione in Yoga Therapy. Il Master ha il Patrocinio della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Parma e la collaborazione del Ministero autonomo Indiano di Ayurveda, Yoga e terapie naturali.